Comunicato Ast e FNSI sulla situazione di Radio Sportiva

Ast e Fnsi su Radio Sportiva

L’Associazione Stampa Toscana, d’intesa con la Federazione Nazionale della Stampa Italiana, denuncia l’atteggiamento della proprietà di Radio Sportiva che, attraverso lettera raccomandata, ha tentato di condizionare i colleghi che hanno letto un documento sindacale assolutamente conforme alle regole e al contratto di lavoro.
L’Associazione Stampa Toscana, d’intesa con la Federazione Nazionale della Stampa Italiana, ribadisce che le rivendicazioni avanzate erano e sono a nome e per conto dell’intera redazione e che il CdR è riconosciuto dal sindacato stesso; dunque se il CdR è fantomatico, come sostiene l’Azienda, lo è solo perché la stessa, da anni, non applica il contratto di lavoro giornalistico in violazione di tutte le norme di legge e di contratto.
Alla luce del rifiuto a prendere in considerazione legittime istanze, ma soprattutto a fronte di un atteggiamento di totale negazione dei minimi diritti sindacali, l’Associazione Stampa Toscana, d’intesa con la Federazione Nazionale della Stampa Italiana, condivide lo stato di agitazione dei colleghi di Radio Sportiva e sosterrà nuove iniziative a tutela della dignità professionale dei giornalisti che lavorano nell’emittente.

P.S.: Al testo del comunicato aggiungo che le lettere raccomandate contenevano minacce di querela e di denuncia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.