E anche Ray ci saluta

Ray Allen ha detto basta. Dopo due stagioni da free agent ha deciso che può bastare così. Dopo 2973 triple, un titolo a Boston e uno a Miami, un oro olimpico e un film da protagonista (He Got Game), Allen ha detto basta. Come hanno fatto negli ultimi mesi Bryant, Duncan e Garnett e come farà la prossima estate Pierce.
Passa alla storia come uno dei migliori tiratori puri di sempre ma, come sempre accade per giocatori di questo tipo, è una definizione non pienamente omnicomprensiva. Certo, se pensiamo al nativo di Merced ci vengono in mente i movimenti in uscita dai blocchi e i tiri precisi e mortiferi come il morso di una vipera. Ma Ray Allen è stato soprattutto  uno che faceva ciò che serviva per la propria squadra. Insomma un Vincente.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.